Le basi

Letterpress, il grande ritorno delle cose belle

Viviamo un momento di nostalgia per le cose semplici del passato, per la genuinità di un prodotto funzionale e ben fatto con poco, e se a fare notizia in questo ultimo periodo è l’uscita del vecchio… o meglio nuovo, Nokia 3310 con le stesse identiche funzionalità che lo caratterizzavano nel 2000, il nostro settore non è da meno e celebra il grande ritorno in voga della stampa tipografica, nel senso tradizionale e antico del termine. Stiamo parlando di quella che oggi viene definita Letterpress ma che in realtà è la tecnica di stampa più antica al mondo, con tutto il bagaglio di attrazione romantica che un prodotto del genere porta con sé.

1. letterpress

I teorici del marketing la chiamano operazione nostalgia, ma per noi è semplicemente un passo indietro e due in avanti, per proporre una tecnica che necessita delle accortezze tipiche di un lavoro artigianale con i migliori strumenti e tecnologie contemporanee. Infatti la stampa tipografia, o Letterpress, richiede una carta particolarmente porosa e consistente capace di cambiare forma grazie alla pressione dei caratteri tipografici. Ne uscirà un prodotto dal carattere antico e dal respiro contemporaneo. Infatti, se è vero che l’uso di carte pregiate in cotone lavorate a mano è sicuramente una scelta ideale e molto pregiata, altrettanto vero è che le nuove tecnologie permettono la creazione e l’utilizzo di tipologie di carte di grande pregio molto più variegate rispetto al passato.

2. letterpress

Se dovessimo dunque categorizzare la stampa Letterpress per punti potremmo dire che, gli elementi che caratterizzano la stampa tipografica di ultima generazione sono:

  • l’uso delle tecniche antiche di stampa
  • la scelta di numerose tipologie di carta, dalle carte in cotone alle soluzioni più moderne
  • la scelta di inchiostri molto forti e dai colori accesi
  • l’unione di una tecnica antica e un design grafico contemporaneo
  • il risultato di stampa visibile alla vista e al tatto, grazie all’impressione tipografica tipica della stampa tipografica tradizionale

3. letterpress

Una riscoperta lanciata negli Stati Uniti che sta contagiando tutti i designer e i tipografi del mondo, perché lo sappiamo bene che questo lavoro si fa prima per passione e poi per mestiere, e tornare a stampare come un tempo è come passeggiare a braccetto con un’elegante signora.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *