Dettaglio rilegatura Filo refe
Consigli, Le basi

La differenza tra brossura fresata e brossura filo refe

Esistono diverse tipologie di rilegatura per libri, tesi, cataloghi e riviste: la brossura fresata, la brossura cucita a filo refe, il punto metallico e la spirale metallica.

In questo articolo ci focalizzeremo sulla brossura, un tipo di rilegatura adatta a pubblicazioni di almeno 36 facciate con un dorso spesso di almeno 3 mm e può essere di due tipi: brossura fresata o brossura filo refe.

Brossura Fresata

Brossura fresata
Un esempio di brossura fresata. “Una donna” di Sibilla Aleramo, stampata per X Edizioni.

La brossura fresata, chiamata anche brossura a colla, è la più comune tra le rilegature dei libri in commercio e generalmente si utilizza per la rilegatura di libri, cataloghi o riviste a partire da 36 facciate.

Il blocco libro viene fresato sul dorso e viene in quel punto cosparso di colla e unito alla copertina. La colla può essere di due tipi:

  • la classica colla elastica (tipo Hotmelt, detta “EVA” – Etinele Vinil Acetato);
  • la colla poliuretanica (nota anche come “PUR”– Poliuretanica Reattiva), più resistente nel tempo e in grado di garantire una maggiore elasticità agli stampati.

La colla penetra sul margine delle pagine e permette una durata notevole del libro nel tempo. Quando viene terminata la rilegatura con la colla, il libro viene rifilato sui tre lati.

Nella brossura grecata e fresata può essere aggiunta anche la grecatura, ossia una solcatura sul dorso che consente una maggiore penetrazione della colla, garantendo dunque una maggiore tenuta nel caso di volumi molto consistenti.

Quale carta scegliere?
Una carta ideale per questo tipo di rilegatura è la carta usomano, molto porosa e leggera che va dai 90 ai 115 grammi.

Perché scegliere la brossura fresata?
La brossura fresata è la scelta migliore per avere un buon prodotto a un prezzo competitivo. Si tratta di un prodotto di qualità ma al contempo più economico rispetto alla brossura filo refe, che è la rilegatura più pregiata.

Rappresenta dunque un’eccellente combinazione di qualità e prezzo per la stampa di cataloghi, libri e riviste di rapida consultazione.

Brossura cucita o a filo refe

Rilegatura brossura filo refe
Dettaglio di rilegatura filo refe.

La brossura cucita o a filo refe è la rilegatura più pregiata e ha una lavorazione di ispirazione artigianale: consiste nel cucire al centro i fascicoli dello stampato, detti in linguaggio tecnico «segnature» (raccolti in ottavi, dodicesimi, sedicesimi, ventiquattresimi o trentaduesimi, a seconda del numero di pagine di cui si compongono), che vengono «fresate», ossia tagliate con una fresa dal lato della piega. Successivamente i fascicoli vengono incollati alla copertina.

La cucitura delle pagine con filo assicura resistenza e durevolezza.

Le segnature possono essere cucite con un filo di cotone, lino, canapa o sintetico, mentre per i lavori più pregiati si può decidere di utilizzare del filo di seta, più delicato e resistente.

Brossura filo refe: segnature e la loro cucitura filo refe.
Le segnature e la loro cucitura filo refe.

Quando scegliere la brossura filo refe?
È la rilegatura ideale se vuoi realizzare libri, cataloghi voluminosi e pubblicazioni che non temano il tempo e l’usura, è adatta anche per legature di lusso, di libri su carta vergata e filigranata, a bordi intonsi, di alta grammatura e qualità. Con la rilegatura filo refe il volume resiste molto di più all’apertura ripetuta del libro, specialmente se voluminoso.

Questo tipo di rilegatura è più indicata per lavori con carta di una grammatura fino ai 170 grammi. Permette di aprire molte volte le pagine del libro senza alcun problema e ne garantisce una lunga durata nel tempo. I costi sono più elevati rispetto alla brossura fresata.

Libri rilegati in brossura filo refe.
Volumi rilegati con brossura filo refe.
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *